meo fusciuni

Notturno – Parfum 100 ml

Nel tempo della notte, nel tempo della poesia e della ricerca intima nasce Notturno.

Racchiuso in cinque momenti poetici autobiografici, la piramide olfattiva di Notturno vive in un accordo di Inchiostro e Rhum, frutti lasciati maturare a lungo, come memorie.

Il legno del bosco, presente, bagnato; nel cammino a piedi nudi del poeta, alla ricerca, al continuo tendere.

Tema fondante di questo lavoro è la poesia: Rilke, Holderlin, Celan, Neruda e De la Cruz.

La piramide poetica/olfattiva di Notturno è un’opera buia, che lacera, che protegge e di sensuale odore ti avvolge.

Il Rhum, nota di testa, è memoria olfattiva delle notti insonni; balzo alcolico iniziale che abbraccia la nota gourmand. Il liquido ambrato, compagno di notte, unico, fedele. Sul cuore si posa l’Inchiostro, la poesia, nota olfattiva dello scrittore, dell’animo umano; accanto a lui l’odore del Cuoio, la materia che da sempre avvolge il vecchio diario. A terra, nella base di Notturno, dove il poeta ha camminato, i Legni, la Betulla e il Cedro, le resine dimenticate e amate, l’Incenso, l’Ambra, il Muschio. La metamorfosi odorosa di Notturno, svela nottetempo la sua poetica essenza.

“Ho aspettato che tutto passasse,
che la moltitudine diventasse unicità.
Architettura olfattiva del cuore”

Categoria: